“Ciò che dai è tuo per sempre”

Oggi, domenica 25 febbraio, mi soffermo su un antico principio buddista che dice:

“Ciò che dai è tuo per sempre, ciò che tieni solo per te è perduto per sempre”.

La prima frase è quella che preferisco e quando ci penso mi immedesimo in diverse situazioni che ho vissuto.

Penso che lasciare qualcosa di bello a qualcuno, anche solo parlandoci insieme una volta, sia molto gratificante. E quello che lasci, che sia poi ascoltato o evitato dall’altro, sarà tuo per sempre.

Sarà tuo perché appartiene a te, alla tua persona e al tuo modo di essere e pensare.

E l’altro se ne ricorderà e lo ricollegherà a te, anche se non condivide ciò che dici. Quel ‘tuo’ che lasci possono essere gesti ma anche solo parole.

Possono essere gesti affettuosi ma anche parole crude che rimproverano. Dette a fin di bene, ovviamente.

“Sai, Marti. A volte ripenso a quello che mi dicevi tu e ho voluto metterlo in pratica nella mia vita”.

Donare qualcosa agli altri è il regalo più bello che io mi possa fare.

Nina

Annunci

Sorridere

É sabato sera e ho reputato scrivere su WordPress più importante di un Ginger Ale in centro con amici (Ginger Ale, avete letto bene).

Ho voglia di novità, di provare per una volta a buttar giù i miei pensieri e a leggerli su uno schermo, sono stufa di lasciarli sballonzare nella mia testolina. Continua a leggere “Sorridere”