M’amo o non m’amo?

Ciao WordPress!

Quale occasione migliore di San Valentino per riflettere insieme su una delle tematiche più discusse, adorate e criticate: l‘amore.

Oggi, dopo che la zingara che incontro tutti i giorni al solito semaforo mi ha disegnato un cuore enorme sul vetro della macchina, ho deciso di scrivere.

Partiamo dal titolo del mio articolo: M’amo o non m’amo? . Ecco, l’amore verso qualcuno per me sta dietro a questa domanda. Amare se stessi prima di chiunque altro sta alla base di un rapporto sereno, con o senza qualcuno. Per quanto mi riguarda, è da tempo che, come avrete potuto leggere su Lasciatemi fiorire!, ho iniziato ad apprezzarmi di più e ad amare quelli che prima consideravo solo difetti. Questo è un discorso a livello fisico ma non è soltanto così. Amare se stessi, per me, significa anche riuscire a stare bene da soli e “stare bene da soli” vuol dire per esempio andare da soli al cinema o preparare una cena per se stessi (e non intendo ordinare su Glovo) senza avere la necessità in quel momento di dover per forza condividere quello che si sta vivendo con qualcuno. Per me questo è il primo passo per riuscire a donare il mio tempo e donarmi 100% ad un’altra persona.

Questo discorso sullo stare bene da soli non significa che io disprezzi l’amore. Da qui si apre un’altra tematica che voglio affrontare con voi oggi: amare l’amore.

Io, per quanto sia fredda e apatica a volte, sono un’amante dell’amore. A proposito di questo, vi faccio un esempio. Seguo su Instagram una ragazza influencer piuttosto conosciuta sui social e la sua particolarità è quella di avercela a morte con l’amore. Non fa altro che parlare di quanto il genere maschile faccia schifo e di quanto lei non creda nell’amore dopo delusioni e faccende varie. Ecco, il mio punto di vista è ben diverso: io adoro l’amore e mi piace vederlo manifestarsi, anche non avendocelo. Sono contro chi lo disprezza solo perché è stato deluso in passato e che continua a criticarlo dicendo quanto faccia schifo (anche al di fuori di ciò che gli riguarda). Io amo sedermi, per esempio, su una panchina e vedere una coppia scambiarsi qualche bacio e tenerezza. Dietro al mio sguardo non c’è, però, sentimento di invidia ma esclusivamente ammirazione senza secondi fini. Non trovo il senso di dover criticare situazioni amorose quando non si conoscono neppure le persone interessate.

Ritornando alla domanda del titolo, penso che tutto alla fine si riconduca lì. Anche alla base del disprezzare l’amore secondo me c’è il non amarsi abbastanza e cercare in un’altra persona solo un rimedio e non l’amore vero.

E voi cosa ne pensate? Andreste mai al cinema da soli?

Buon San Valentino a tutti,

Nina

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...